Da qualche giorno a Saviano, ma non solo, i cittadini sono stati raggiunti da nuove e inspiegabili fatture inviate dalla Gori SpA. Le bollette risultano poco chiare e si riferiscono al consumo idrico di un periodo imprecisato: ante 2012.

Ovviamente tutti si sono chiesti come sia possibile che la società che gestisce il servizio idrico abbia potuto inviare questo tipo di bolletta e, soprattutto, quale ente pubblico abbia potuto permettere questo. La risposta va cercata nell’ente che possiede la parte pubblica della Gori e cioè l’Ato3 Campania. L’ente, infatti, con la delibera del 27 ottobre del 2012 (clicca per scaricare la delibera) ha dato la possibilità a Gori di aumentare le tariffe e di rivalersi sugli utenti chiedendo gli adeguamenti tariffari per gli anni dal 2003 al 2011.

Quindi Gori ha agito grazie a questa delibera dell’Ato3, ma chi è che ha votato e approvato questa delibera? Ovviamente i Sindaci dei comuni che ricadono nell’Ato stesso. E cosa hanno votato i sindaci dell’Agro molano ed in Particolare il Sindaco di Saviano? Ovviamente hanno votato Sì, non si sono opposti a questo scempio ed oggi vogliono farci credere di stare dalla parte dei cittadini come apparso su questo articolo di “marigliano.net”.

Ovviamente speriamo che almeno il ricorso dei sindaci possa servire a qualcosa, e ovviamente speriamo che i cittadini imparino a fidarsi di certi amministratori.

 

 

Guarda i verbali delle votazioni:

pag2 pag1

http://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2014/10/barrafrastuono-gori.pnghttp://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2014/10/barrafrastuono-gori-150x150.pngFrastuono SavianoIniziativeAcqua,ATO3,Gori,saviano,Sommese
Da qualche giorno a Saviano, ma non solo, i cittadini sono stati raggiunti da nuove e inspiegabili fatture inviate dalla Gori SpA. Le bollette risultano poco chiare e si riferiscono al consumo idrico di un periodo imprecisato: ante 2012. Ovviamente tutti si sono chiesti come sia possibile che la società...