A sei mesi dalla mobilitazione del 16 novembre 2013, che portò oltre 100.000 persone ad invadere con un corteo pacifico e chiassoso la città di Napoli, torna la mobilitazione contro il biocidio in Campania.

Oggi 16 maggio 2014, nell’ambito della settimana di mobilitazione europea della rete transazionale Blockupy, anche le reti ed i comitati Stop Biocidio lanciano una giornata di manifestazioni, azioni, blitz ed iniziative contro il biocidio per rilanciare a gran voce sul piano nazionale la battaglia per la difesa del territorio e della salute.

Pertanto, aderendo alle richieste di azioni diffuse sui territori fatte dai comitati di Stop Biocidio, anche dal Comune di Saviano si è alzata la voce di una comunità, che in barba al tempo che passa, ancora resiste e rivendica chiarezza e soluzioni concrete contro quegli smaltimenti abusivi che hanno devastato il nostro territorio.

Un occupazione simbolica della casa comunale per ricordare che anche a Saviano oggi #16M il Fiume è #acorainpiena.

 

IMG-20140516-WA0004

http://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2014/05/IMG-20140516-WA0004.jpghttp://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2014/05/IMG-20140516-WA0004-150x150.jpgFrastuono SavianoIniziativeambiente,fiumeinpiena,forum ambiente,inquinamento,saviano,terra dei fuochi
A sei mesi dalla mobilitazione del 16 novembre 2013, che portò oltre 100.000 persone ad invadere con un corteo pacifico e chiassoso la città di Napoli, torna la mobilitazione contro il biocidio in Campania. Oggi 16 maggio 2014, nell’ambito della settimana di mobilitazione europea della rete transazionale Blockupy, anche le...