I fatti accaduti all’ospedale di Nola, nella loro drammaticità, rischiano di dare l’ennesimo colpo alla tenuta del sistema sanitario come siamo abituati ad immaginare da sempre. L’incresciosa uscita del presidente De Luca, le precarie condizioni in cui versano i nosocomi campani sono passi indietro al diritto alla salute nella nostra regione. Quale medico prenderà più la responsabilità di accogliere un ammalato in quelle condizioni? Che accadrà a donne e uomini che si troveranno nella stessa condizione delle persone apparse in quei drammatici video?
Sappiamo che la sanità in Campania è stata ed è campo di battaglia e razzia dei maggiori esponenti politici (anche del nostro territorio). Proprio per questo esprimiamo contrarietà all’accusa rivolta ai medici che spesso, da soli, si trovano a dover pagare tutte le colpe della pessima, se non criminale, gestione del servizio sanitario pubblico e dei tagli alla sanità promossi dai governi nazionali.
Noi vogliamo una sanità Pubblica, con fondi sufficienti e il controllo democratico dai parte dei cittadini.

http://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2017/01/1352969101-1200x900.jpghttp://www.frastuonosaviano.it/wp-content/uploads/2017/01/1352969101-300x300.jpgNicola FortunatoIniziativeOspedale Nola Sanità
I fatti accaduti all’ospedale di Nola, nella loro drammaticità, rischiano di dare l’ennesimo colpo alla tenuta del sistema sanitario come siamo abituati ad immaginare da sempre. L’incresciosa uscita del presidente De Luca, le precarie condizioni in cui versano i nosocomi campani sono passi indietro al diritto alla salute nella...